Italian Medical News

Medici internisti: recuperato il 90% di ricoveri persi a causa della pandemia

Tempo di lettura: 2 minuti

Dati in aumento emersi dall’analisi della Federazione dei medici internisti

È stata la preoccupazione di ogni singolo operatore della Sanità e di tutti gli organi competenti. Quella di non lasciare indietro altre patologie in nome della pandemia. Recuperare il terreno perso, dare cure a tutti a prescindere dalla causa. E, dopo un po’ di problematiche da risolvere, alla fine si è arrivati a un buon dato. Aver recuperato il 90% dei ricoveri e delle prestazioni sanitarie saltati a causa del Covid. Un dato ottimo quello emerso nei primi nove mesi del 2021. Il dato emerge dall’analisi della Fadoi, la Federazione dei medici internisti ospedalieri.

Nello specifico, si tratta di cure rivolte a persone affette da diverse patologie. Bpco, scompenso cardiaco, diabete, insufficienza remale cronica, polmoniti, sepsi, edema polmonare acuto, emorragie o infarti cerebrali.

Dati sorprendenti se si pensa che lo scorso anno sono saltati 400mila ricoveri a causa della pandemia. Un anno che ha visto i medici internisti sobbarcarsi il 70% dei pazienti con Covid.

Un netto miglioramento con la possibilità di un recupero totale, anche se, per questo, diventa di fondamentale importanza avere un apporoccio multidisciplinare.

L’approccio multidisciplinare sotto la regia dei medici internisti che è alla base di questo miracoloso recupero – commenta Dario Manfellotto, presidente Fadoi. Deve diventare il nuovo modus operandi dei nostri ospedali, consentendo così di curare anche la piaga delle liste di attesa”.

Potrebbe anche interessare Chirurgia generale, Sileri: “Recuperare gli interventi rimasti in sospeso”

Condividi:
italian medical news
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!