Italian Medical News

Rapporto Unicef: 1 bimbo su 7 ha un disturbo mentale

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo i dati Unicef si verifica un suicidio ogni 11 minuti tra gli adolescenti

Pubblicato il rapporto Unicef “La Condizione dell’infanzia nel mondo – Nella mia mente: promuovere, tutelare e sostenere la salute mentale dei bambini e dei giovani”. Da questo emerge un dato allarmante. Più di un adolescente su sette, in età compresa tra i 10 e i 19 anni, convive con un disturbo mentale diagnosticato. Di questi, la maggioranza è di maschi (89 milioni). Il dato delle ragazze è di 77 milioni. Un rapporto, quello dell’Unicef, che ha anche un altro dato preoccupante: quasi 46mila adolescenti, ogni anno, decidono di togliersi la vita. Una media di uno ogni 11 minuti.

L’ansia e la depressione rappresentano il 40% dei disturbi mentali diagnosticati. Le aree a maggiore frequenza sono quelle del Medio Oriente, Nord Africa, Nord America ed Europa Occidentale.

Il suicidio, come detto, diventa, una delle cinque principali cause di morte tra i 15enni e i 19enni. In Europa è addirittura al secondo posto dopo gli incidenti stradali.

Diverse problematiche che danneggiano i bambini e la società. Queste ricadono anche sull’economia con un mancato contributo a causa dei problemi mentali. Questi portano a disabilità e morte che è stimato in 390 miliardi all’anno.

Spesso questo tipo di problematica è associato, in termini di esplosione, alla pandemia. Il covid può essere solo un fattore aggiuntivo nei bambini gravati da problemi di salute mentale non affrontati.

Potrebbe anche interessare Disturbi d’ansia, il Dott. Santucci: meccanismi di difesa, quando aggredire e quando scappare?

Condividi:
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!