Italian Medical News

Covid, da Sanofi-Gsk nuovo booster contro le varianti

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo le prime indiscrezioni il booster fornisce una forte risposta immunitaria contro le varianti più preoccupanti, tra cui Omicron

Risultati incoraggianti contro le varianti di maggiore preoccupazione del Covid-19. È questo il responso relativo al nuovo vaccino booster di Sanofi-Gsk. È la stessa azienda (Sanofi) a riferirlo in un comunicato stampa in cui illustra i risultati di due studi clinici. Tra l’altro, il laboratorio francese sta proseguendo le sperimentazioni sull’uomo, anche come dose di richiamo. Sarebbe il primo vaccino commercializzato per entrambe le industrie farmaceutiche. 

Nello specifico, i dati di uno studio di fase III (l’ultimo prima della eventuale, ma probabile commercializzazione) sul vaccino di richiamo di nuova generazione di Sanofi e GSK hanno indotto un aumento significativo delle concentrazioni di anticorpi neutralizzanti, rispetto alle concentrazioni precedenti la somministrazione della dose di richiamo, come precisa Sanofi nel suo comunicato. 

In altre parole, il candidato booster offre un potenziamento immunitario negli adulti che in precedenza si erano immunizzati con vaccini mRNA. La riposta immunitaria sarebbe più forte rispetto al vaccino booster Comirnaty di Pfizer-BioNTech. Il nuovo booster ha dimostrato di avere il potenziale di proteggere contro le varianti di Covid-19 che destano maggiore preoccupazione, tra cui Omicron BA.1 e BA.2, con un profilo di sicurezza e tollerabilità favorevole. 

“In questo studio – recita il comunicato pubblicato da Sanofi – che comprendeva 247 soggetti, tutti e tre i vaccini hanno anche provocato anticorpi neutralizzanti contro la variante Omicron BA.1, con le più alte risposte generate dal candidato di nuova generazione Sanofi-GSK. I risultati dello studio COVIBOOST sono disponibili su un server di prestampa, in attesa della pubblicazione in una rivista peer-reviewed. In entrambi gli studi, il candidato al vaccino di prossima generazione Sanofi-GSK è stato ben tollerato, con un profilo di sicurezza favorevole. Nello studio VAT02 – conclude il comunicato – di coorte 2, sono riportati numeri bassi (meno del 4%) di reazioni di grado 3, tutti transitori e non”.

Potrebbe interessare anche FDA Usa, booster Pfizer per la fascia d’età tra i 12 e i 15 anni

Sanofi
Condividi:
italian medical news
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!