Italian Medical News

G20 Salute e Finanza: nessuna crescita senza investimenti

Tempo di lettura: 3 minuti

Nel corso degli incontri tra i Ministri al G20 è stato ribadito un concetto fondamentale: serve investire nella salute delle persone

In occasione del G20 Salute e Finanze ho ribadito l’importanza di rafforzare ed estendere i servizi sanitari a livello locale, nazionale e internazionale. Dobbiamo garantire a tutta la popolazione mondiale un accesso rapido ed equo al vaccino, nella dichiarazione finale abbiamo rilanciato gli obiettivi del ‘Patto di Roma’ per la vaccinazione globale. Senza investimenti nella salute di ogni essere umano non esiste crescita sociale né economica”.

Così il Ministro della Salute Roberto Speranza ha commentato il risultato della prima riunione congiunta dei Ministri delle Finanze e della Salute del G20. L’incontro guidato dalla Presidenza italiana il 29 ottobre a Roma.

L’incontro si è tenuto alla vigilia del Vertice dei Capi di Stato e di Governo del G20. Ed è stato co-presieduto da Daniele Franco, Ministro dell’Economia e delle Finanze, e Roberto Speranza, Ministro della Salute.

I Ministri delle Finanze e della Salute hanno concordato un Comunicato congiunto.

Nel corso della Presidenza italiana del G20, i membri si sono impegnati per portare la pandemia sotto controllo ovunque il prima possibile e per rafforzare gli sforzi collettivi per prevenire, individuare e rispondere a pandemie future. In questo senso, il G20 farà tutto il necessario per raggiungere l’obiettivo globale di vaccinare almeno il 40% della popolazione mondiale entro la fine del 2021 e il 70% entro la metà del 2022, come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Tutti i partecipanti al G20 concordi sull’aumento dei vaccini e delle contromisure mediche nei paesi in via di sviluppo

I Ministri delle Finanze e della Salute si sono inoltre impegnati a contribuire ad aumentare la fornitura di vaccini e le contromisure mediche nei paesi in via di sviluppo e a rimuovere i relativi vincoli di fornitura e di finanziamento. A tal fine, il G20 continuerà a sostenere l’acceleratore di accesso agli strumenti COVID-19 (ACT-A) e l’estensione del suo mandato al 2022. Promuovendo la collaborazione con iniziative globali e regionali.

I Ministri hanno riconosciuto che i finanziamenti per la prevenzione, la preparazione e la risposta alle pandemie (PPR) devono essere più adeguati. Maggiormente sostenibili e meglio coordinati. I membri del G20 suggeriscono una continua cooperazione tra i decisori sanitari e quelli finanziari per affrontare potenziali lacune. Mobilitando un mix appropriato di meccanismi di finanziamento multilaterali esistenti ed esplorando la creazione di nuovi.

La Task Force del G20 rafforzerà la collaborazione e la cooperazione sulla prevenzione e preparazione alle pandemie

In particolare, al fine di rafforzare ulteriormente un coordinamento tra i ministeri delle Finanze e della Salute, i membri del G20 hanno concordato di istituire una Task Force congiunta Finanze-Salute. Tale Task Force rafforzerà la collaborazione e la cooperazione globale sulle questioni relative alla prevenzione, preparazione e risposta alle pandemie. Lasciando così la comunità internazionale meglio preparata nel caso di eventuali minacce sanitarie future. La Task Force promuoverà anche lo scambio di esperienze e buone pratiche, sviluppando accordi di coordinamento tra i ministeri delle Finanze e della Salute. Promuovendo l’azione collettiva e incoraggiando una gestione efficace delle risorse per affrontare le lacune di finanziamento esistenti nella preparazione e nella risposta alle pandemie.

La task force sarà inizialmente presieduta congiuntamente dalle Presidenze del G20 del 2021 e del 2022. Inoltre riferirà ai Ministri della Salute e delle Finanze all’inizio del 2022. Infine sarà assistita da un segretariato ospitato presso l’OMS, con il sostegno della Banca Mondiale.

Potrebbe anche interessare Ministero agli Ordini: senza vaccino non si può esercitare la professione

Foto del Logo tratta dalla pagina ufficiale del Ministero della Salute
Condividi:
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!