Italian Medical News

Indagine OCSE, cala l’aspettativa di vita e aumentano le spese sanitarie

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’indagine dell’organismo internazionale si parla di un calo dagli 83,6 anni del 2019 agli 82,4% del 2020

Un’indagine dell’Istat dello scorso marzo ha portato alla luce un dato preoccupante. Bruciata in un anno la speranza di vita. un vantaggio acquisito nel decennio che è stato abbattuto dalla pandemia. E arriva anche l’OCSE a confermare il dato parlando di un calo sensibile dell’aspettativa di vita degli italiani che passa dagli 83,6 anni del 2019 agli 82,4 del 2020, nel corso della pandemia.

Al primo novembre – precisa l’organismo internazionale – sono stati 4,8 milioni i casi di contagio nel nostro Paese. Si parla di oltre 132.000 i morti dovuti alla pandemia. Nel rapporto Health at a Glance 2021 si segnala che a livello internazionale l’aspettativa di vita è calata mediamente di 6 mesi. Sempre al primo novembre, in Italia, risulta completamente vaccinato il 71% della popolazione contro contro una media OCSE del 65%”.

La malattia innescata dal virus Sars Cov2 ha avuto “un impatto significativo e negativo sulla salute mentale. In Italia, la prevalenza dei sintomi di depressione è aumentata di tre volte, al 17,3%, a inizio 2020, rispetto all’anno precedente”. In Italia la pandemia ha anche comprensibilmente causato un brusco aumento delle spese sanitarie. Il dato parla di un passaggio dall’’8,7% del Pil nel 2019 al 9,7% del Pil nel 2020Nell’insieme dell’area OCSE, la spesa sanitaria è aumentata mediamente di 0,9 punti nello stesso periodo.

Potrebbe anche interessare Analisi Istat: aumento dei decessi e SSN in affanno nella cura di patologie diverse dal Covid

Condividi:
italian medical news
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!