Italian Medical News

Schillaci: “Rivedremo il calcolo delle pensioni per i medici”

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, ha dichiarato che il Governo si impegnerà attivamente nella revisione della normativa relativa alle pensioni dei medici. Senza atti concreti, però, nessuna revoca dello sciopero da parte dei sindacati

Il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, ha risposto a una domanda riguardante la sua disponibilità ad incontrare i sindacati medici durante un intervento su Sky TG24. Il tutto, in seguito alla proclamazione di uno sciopero fissato per il 5 dicembre da parte di alcune organizzazioni sindacali. “Sì certo abbiamo sempre dialogato con sindacati medici e continueremo a farlo ha dichiarato SchillaciStiamo cercando di intervenire sui problemi della sanità pubblica italiana e nella legge di bilancio – afferma – ci sono segnali importanti, sia per i medici sia per i cittadini”.

“Sulla questione delle pensioni dei medici mi sono sentito quasi quotidianamente con il ministro Calderone e quindi c’è tutta l’intenzione e l’interesse a cercare di rivedere la norma, che non riguarda solo i medici ma anche altri dipendenti del settore pubblico e quindi il governo sta lavorando per trovare una soluzione” – ha proseguito il ministro della Salute.

Sciopero del 5 dicembre revocato solo a fronte di una risposta concreta

La risposta dei sindacati non si è fatta attendere. “Siamo soddisfatti per l’apertura al dialogo da parte del ministro della Salute, attediamo una sua convocazione, ma lo sciopero proclamato per il 5 dicembre non può essere revocato senza segnali concreti e se non si passa dalle parole ai fatti. Potremmo revocarlo solo a fronte di una risposta concreta alle nostre richieste e le richieste sono, innanzitutto, la detassazione e l’aumento degli stipendi dei medici ed una azione concreta su assunzioni e tetti di spesa”. Queste le parole, rilasciate all’Ansa, di Pierino Di Silverio, segretario del sindacato dei medici ospedalieri Anaao-Assomed, che ha proclamato lo sciopero insieme al sindacato Cimo-Fesmed.

“C’è sempre stato un dialogo col ministro Schillaci, ma probabilmente – ha sottolineato Di Silverio il problema non è il ministro; ci sono infatti discrepanze tra ciò che il ministro vuole fare e le oggettive possibilità e volontà del governo. Alla fine nella manovra c’è ben poco di quello che si chiede”.

Secondo il leader sindacale, infatti, anche i fondi destinati ai contratti “sono stati parcellizzati destinandoli a tutto il comparto e rischiano di essere insufficienti per tutti. Noi – prosegue – avevamo chiesto un segnale politico in termini di aumenti e detassazione, ma questo segnale nei confronti dei medici non è arrivato“. “Inoltre – sottolinea anche Guido Quici, presidente Cimo-Fesmed – resta l’emergenza per il taglio delle pensioni e ci sono contraddizioni nelle varie dichiarazioni fatte ad oggi, attendiamo chiarimenti. Rimangono molti nodi da chiarire e su cui lavorare in modo concreto. Dunque, lo sciopero resta“.

“Nessun interesse che i medici vadano in pensione”

In merito al rischio di una possibile fuga anticipata dei medici dal Servizio Sanitario Nazionale a causa delle imminenti riduzioni previste per le pensioni, “non abbiamo assolutamente interesse che i medici – dice Orazio Schillaci – vadano in pensione, soprattutto in un momento delicato come questo perché per i prossimi due-tre anni andiamo incontro ad una gobba pensionistica, per cui ci sarebbero molti medici che raggiungono l’età pensionabile e non vogliamo certo sguarnire il Ssn in questo momento così delicato“.

“Credo che bisogna assolutamente finirla con i gettonisti. Come si fa? Intanto rendendo più appetibile il posto nel Ssn e abbiamo intenzione di superare il tetto di spesa, ma molte regioni questo tetto non lo hanno ancora superato, quindi se vogliono possono assumere altri medici” – ha affermato il ministro. Dunque non è solo un problema economico. Vogliamo che il Ssn torni ad essere punto di riferimento per chi si laurea in Medicina, rendendo il Ssn più attrattivo non solo economicamente“.

Potrebbe interessare anche Obbligo Ecm, stop alle proroghe: parla il Ministro Schillaci

Schillaci
Condividi:
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!