Italian Medical News

AIFA, pronto il nuovo Piano di attività per il 2022

Tempo di lettura: 2 minuti

Il nuovo documento delinea gli obiettivi dell’Agenzia Italiana del Farmaco per il 2022. Si attende il parere della Conferenza Stato Regioni

E’ pronto il nuovo documento che presenta il prossimo Piano di attività dell’Agenzia italiana del Farmaco (AIFA). Delineati gli obiettivi per il 2022, ora si attende il parere finale della Conferenza Stato Regioni. Garantire l’unitarietà delle attività in materia di farmaceutica, monitorare consumo e spesa farmaceutica e favorire l’informazione indipendente e gli investimenti in R&S (ricerca e sviluppo). Sono queste tre, le principali mission aziendali messe nere su bianco nel Piano di attività 2022. (qui il documento per intero).

Si tratta di una road map dettagliata nella quale viene indicato precisamente chi fa cosa. Il documento contiene anche un preciso auspicio. “Per una più efficace messa in opera delle diverse attività programmate lungo le direttrici indicate, sarà senz’altro indispensabile l’adozione di una serie di riforme a cui la Direzione generale lavora da tempo”. L’AIFA confida nel fatto che tali riforme possano essere avviate proprio nel corso del 2022

Il 2022, così come il 2021, è un anno in cui l’emergenza pandemica condizionerà tutto il programma delineato dall’AIFA. Già nel 2021 l’Agenzia Italiana del Farmaco ha avviato una ‘riconsiderazione delle proprie attività ordinarie’. Questa ha interessato soprattutto le modalità operative di tutti i diversi stadi del percorso di approvazione e controllo dei farmaci anti Covid. In aggiunta anche l’attività di farmacovigilanza assume notevole rilievo. E’ per questi motivi che nell’ambito della convenzione con l’Iss, sono stati avviati 3 studi su popolazioni speciali in relazione ad eventuali possibili effetti indesiderati. Nel concreto, gli studi riguardano soggetti in dialisi e in Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA). A questi studi si aggiungono altri 4 studi clinici relativi all’efficacia degli anticorpi monoclonali nella cura dei pazienti con Covid. I risultati di entrambi i gruppi di studi arriveranno entro il mese di Giugno

Potrebbe interessarti anche AIFA e SIFO, firmato il protocollo d’intesa

AIFA
Condividi:
italian medical news
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!
ISCRIVITI Subito ALLA NEWSLETTER
non perderti le news!